RENT TO BUY PER COMPRARE O VENDERE CASA, LA NUOVA OPPORTUNITÀ

RENT TO BUY PER COMPRARE O VENDERE CASA, LA NUOVA OPPORTUNITÀ

La crisi economica che stiamo attraversando oramai da diversi anni, ha prodotto una stretta creditizia che suggerisce alle Banche e Istituti di credito di erogare denaro con estrema parsimonia e non con la facilità con cui veniva concesso nel periodo antecedente l'inizio della crisi. Questo scenario rappresenta per molti l'impossibilità di acquistare casa, in particolare modo alle persone più giovani con lavori definiti precari e con uno scarso storico creditizio.

La formula Rent to Buy è una realtà consolidata nei Paesi Anglosassoni come la Gran Bretagna, l'Irlanda, gli Stati Uniti e l'Australia ed è nata e cresciuta dopo la bolla dei mutui sub-prime che di fatto hanno innescato la crisi mondiale. La soluzione Rent to Buy che letteralmente significa locazione (rent) e piena proprietà (buy) è la risposta più concreta all'impossibilità di ottenere un mutuo al 100% ed aggira il problema di liquidità iniziale, necessaria per comprare casa.

In Italia era più in uso l'affitto con riscatto e da poco viene presa in considerazione questa nuova opportunità che se per sommi capi possono sembrare soluzioni simili, sono effettivamente ben distinte.

L'affitto a riscatto è una formula non prevista dal Codice Civile Italiano ma nonostante questo non è considerata illegittima. Nasce in concomitanza con il boom economico italiano e con la realizzazione di tante case cosiddette popolari. Per consentire alla fascia di popolazione meno abbiente di accedere all'acquisto di una casa, fu attuato il Piano Casa Fanfani che prevedeva una locazione d’importi pari ad un classico mutuo, alla fine del quale si trasferiva la proprietà all'inquilino che provvedeva quindi a "riscattare" l'immobile.

Il Rent To Buy invece è uno strumento che agevola l'acquirente, consentendogli di preparare un programma all'acquisto della durata massima di 3 anni e permettendogli di allinearsi ai severi standard richiesti oggi dagli Istituti di Credito. La differenza tra le due soluzioni è che se la prima vede il venditore farsi finanziatore dell'acquirente sino ad esaurimento del debito, nel caso del Rent To Buy il piano è l'agevolazione del cliente e il congelamento del prezzo, lasciando alla banca l'onere di finanziare l'acquisto. I vantaggi quindi sono interessanti per entrambe le parti, perchè se da un primo esame può sembrare più vantaggioso per l'acquirente è bene valutare che spesso il venditore oggi si trova impossibilitato a procedere alla vendita perchè mancano i compratori con i requisiti necessari. Come funziona il Rent To Buy

i vantaggi del rent to buy

Il Rent To Buy ha un funzionamento molto semplice:

l'inquilino e futuro proprietario ad esempio può abitare da subito l'appartamento o la casa versando subito un acconto pari al 6% del prezzo di vendita pattuito tra le parti, che rimarrà bloccato per i successivi 3 anni. In questo periodo, i tre anni appunto, che intercorrono dalla dimora alla vendita, l'inquilino versa al venditore una cifra mensile che è solitamente come un normale affitto. Di questa somma la metà è considerata come un canone di locazione e quindi a fondo perduto, mentre l'altra parte viene accantonata per creare un deposito che andrà a completare il 15% del prezzo pattuito e questo alla fine dei tre anni previsti. Precisiamo che la metà dell'importo che sarà salvata e accantonata è comunque versata al venditore e non può essere trattenuta per nessun motivo dall'acquirente. In questo modo si andrà al rogito notarile con l'esigenza di un mutuo pari all'85% del valore della casa e non più il 100%, avendo già versato il 15% attraverso i canoni di locazione e l'iniziale acconto.

Per l'acquirente non ci saranno vincoli nella scelta del mutuo e sarà libero di scegliere come meglio crede. Nella fase iniziale l'acquirente, per creare lo storico creditizio, può continuare in serenità ad essere cliente della banca di fiducia. Per confermare la bontà d'azione potrà produrre la documentazione bancaria attestante la correttezza e puntualità dei versamenti e in questo modo avrà la forza creditizia necessaria per chiedere ad altre Banche o Istituti di credito comparazioni magari competitive. Questa formula, semplice e vantaggiosa, ha la capacità di creare uno storico creditizio al futuro acquirente che se puntuale nel versare mensilmente l'affitto, darà alla Banca o Istituto di Credito la possibilità di erogare più facilmente il mutuo perché sarà considerato un cliente puntuale e con un eccellente rating, che di fatto lo trasformerà in un potenziale cliente. Il Rent To Buy si può applicare per l'acquisto di abitazioni di nuova costruzione e quindi in pronta consegna o a quegli immobili solitamente non abitati. Il periodo di 3 anni previsto per l'accontamento della cifra restante, deve intendersi come limite massimo. Se per esempio l'acquirente è pronto economicamente prima della fine dei 3 anni, può decidere di andare al rogito senza aspettare oltre. Se invece la scelta di questa formula è dettata da motivi diversi, ad esempio l'attesa della vendita di un'altra casa, non appena realizzata la vendita si potrà procedere al rogito senza ulteriore indugio. In breve, un esempio pratico.

Prezzo concordato (bloccato al max per 3 anni) 300.000,00 euro

Acconto iniziale (6%) 18.000,00 euro

Affitto o versamento mensile 1.500,00 euro (la metà come affitto e l'altra in accantonamento) Importo accantonato dopo 3 anni (15%) 45.000,00 euro (somma data da 18.000,00 euro iniziali +27.000,00 accantonati)

Somma da saldare al rogito (85%) 255.000 euro (importo mutuabile da Banca a scelta) Il Rent To Buy è la formula che aiuterà con la sua semplicità di applicazione tutte quelle persone che oggi si vedono costrette a rinunciare al sogno di un'abitazione di proprietà e che, di fatto, sprecano tempo e denaro in affitti che non si trasformano in un bene durevole. In questo modo in molti potranno finalmente aderire ad un progetto di vita e famigliare da conseguire in serenità.

Per saperne di più ecco un link con ulteriori informazioni sul Rent To Buy.

Guarda anche le nostre proposte in rent to buy a Firenze e provincia

Posted on 31/08/2015 by Studio Immedia Home, Investimenti e Mutui, Comprare e Vendere Casa 0 3374

Related articles

TUTTI I DOCUMENTI CHE SERVONO PER VENDERE CASA

Per vendere la propria casa sono necessari alcuni documenti che devono essere preparati in anticipo, pena la perdita...

VENDERE CASA VELOCEMENTE GRAZIE ALL' HOME STAGING.

Non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione! Niente di più vero quando si propone una casa...

LEASING IMMOBILIARE. L'ALTERNATIVA AL MUTUO PER COMPRARE CASA

Il Leasing Immobiliare Abitativo oggi è una valida alternativa alla classica richiesta di concessione di mutuo che si...

DAL RECUPERO EDILIZIO AD UNA CASA DI DESIGN

Il recupero edilizio di vecchie strutture industriali può dare alla luce case da sogno e dal design originale e...

Leave a CommentLeave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Cerca nel Blog

Archivi del Blog

Categorie Blog

Ultimi commenti

Nessun commento

QR code

Visti di recente

Nessun immobile
Confronta 0