DAL RECUPERO EDILIZIO AD UNA CASA DI DESIGN

DAL RECUPERO EDILIZIO AD UNA CASA DI DESIGN

Il recupero edilizio degli stabilimenti industriali o dei capannoni artigianali è storia abbastanza recente, e nasce dall'esigenza di riorganizzare spazi abbandonati dopo la migrazione delle attività produttive spostatesi altrove. Rimangono così vuoti e inutilizzati edifici bellissimi, che aspettano solo l'intervento dell'uomo per ritornare in vita con un rinnovato splendore e con una nuova destinazione d'uso.

L'idea nasce in Inghilterra nel decennio che corre tra gli anni cinquanta e sessanta, per valorizzare l’architettura dismessa, così da divenire motore di sviluppo e strumento di conoscenza del proprio passato industriale ed economico.
Architetti famosi di ogni nazionalità e in tutto il mondo, hanno raccolto la sfida di riprogettare ambienti che prima ospitavano attività produttive, a luoghi raffinati, caldi, ricchi di storia vissuta e disponibili a viverne ancora, riadattati a case confortevoli e di assoluto pregio.

Il recupero edilizio nel mercato immobiliare

Il mercato immobiliare ha vissuto uno stop di compravendita dovuto a una crisi che ha serrato i ranghi e a messo in stand by i progetti di molti, ma non quelli legati a questo tipo di vendita che anzi è in continua espansione. Oggi le cose stanno fortunatamente cambiando, e quest’inversione di rotta porta nuova linfa al settore delle abitazioni, così da avvicinarsi ad un pubblico più ampio, capace di apprezzare soluzioni abitative nate dal recupero edilizio di attività industriali.

Una casa di questo tipo è soggetta a severi vincoli urbanistici, tra i quali il permesso di abitabilità, e altre normative vigenti legate alle attuali leggi in materia. Per questo motivo è sempre bene rivolgersi a venditori affidabili e professionali, che abbiano verificato e assolto tutto l'iter burocratico necessario per rendere completamente idoneo lo spazio industriale riadattato ad abitazione civile. Questa appena descritta è sicuramente la parte meno piacevole ma, necessaria, di un acquisto che riserverà grandi soddisfazioni in termini di un glamour che ben si sposa con l'attuale tendenza al minimalismo abitativo. Il rigore di certe strutture, dalle linee asciutte, vecchie e al tempo stesso molto contemporanee si adatta benissimo a sapienti rimodellamenti progettuali.

In Italia, in tutte le regioni, troviamo tanti e pregevoli esempi di recupero edilizio industriale ad uso abitativo, case meravigliose rese tali cercando sempre di mantenere l'ambiente originario, valorizzando gli elementi già esistenti e armonizzandoli il più possibile.

Gli interventi più caratteristici in Italia

A Busto Arsizio in provincia di Varese, da un’ex fabbrica tessile, abbandonata da tanti anni, si è ricavata una deliziosa casa monofamiliare, dagli spazi generosi per un totale di circa 600 mq, poi arredata con elementi dal classico design, mescolati a pezzi contemporanei, con un effetto finale di grande stile. 

recupero edilizio             fonte: living.corriere.it

Il colore bianco è invece il filo conduttore di un recupero edilizio industriale in pieno centro a Roma, precisamente nel quartiere Gianicolo. Una casa distribuita su ben sette livelli, nata dall'ingegno dell'architetto Giò Ponti. Uno spazio con doppie altezze ricco di percorsi che s'intrecciano tra loro, che conferiscono all'insieme uno spazio domestico fruibile con sobrietà.

recupero edilizio giò ponti fonte: living.corriere.it

Se nel progetto di Roma il colore dominante è il bianco, a Lecco, nella pregevole ristrutturazione di un vecchio edificio industriale, il colore presenzialista è il grigio. La riconversione di quest’opificio di 250 mq. da cui si è ricavato un loft disposto su due piani, è firmata dall'architetto Arturo Montanelli

recupero edilizio montanellifonte: living.corriere.it

La regione dove più si concentrano meraviglie post industriali, destinate a civili abitazioni è senza dubbio la Toscana, una regione da vivere per la bellezza paesaggistica, l'arte che si respira in ogni dove, e la dolcezza del clima, che la rende un luogo perfetto in cui vivere.
Ricca di borghi rurali anche di antichissima data, fuori dai centri abitati, o anche soluzioni in piena città come a Firenze dove, ad esempio, da un vecchio magazzino si è ricavata una casa affascinante e pregevole.

Il magazzino un tempo, conservava il vino in attesa di essere trasportato sulla costa per essere poi inviato con i velieri a Genova o a Marsiglia. Mantenuto tale, grazie a un’originale ristrutturazione è stato reso abitabile. Dalle enormi capriate in castagno rimaste integre nonostante l'ammodernamento, si scorge Firenze in tutta la sua bellezza e le sue meraviglie, a disposizione dello sguardo.

Valore al design e al risparmio energetico

Abitare una casa ottenuta dal recupero edilizio di un ex capannone o fabbrica in disuso è da intendersi come un nuovo modello residenziale.
Ecologicamente meno impattante, perché salvaguarda il territorio limitando la costruzione residenziale ex novo, per dare spazio alla trasformazione di ciò che già esiste e che andrebbe perso per sempre.

Altro indiscutibile vantaggio, è la creazione di una casa diversa, personale, intima, dove gli elementi originali che la caratterizzano saranno un filo conduttore che ne determineranno assoluta unicità. La capacità architettonica dei progettisti trova sfogo e respiro nella creazione di ambienti che soddisfano le esigenze funzionali, cercando il modo di miscelare storia e attualità.

Competenti professionisti del settore immobiliare, hanno spesso a catalogo alcuni di questi "gioielli" pronti alla vendita. Sono abitazioni che possono soddisfare le esigenze di chiunque, perché collocate soprattutto in città se non addirittura in centro. Comode quindi e vicine ai servizi, come scuole, mezzi pubblici, servizi commerciali e tutto ciò di cui si ha bisogno. Chi sceglie un'abitazione nata da un recupero edilizio industriale, si colloca in quella fascia di persone ricche di una lungimirante prospettiva, che vede l'acquisto di un bene accrescere costantemente il suo valore, a dispetto magari di un mercato stagnante, perché è un elemento di nicchia tale da rimanere in sostanza indenne da fluttuazioni di mercato. Una scelta di classe e di pregio.

Guarda la nostra proposta a Firenze da cui sono state ricavate delle moderne abitazioni di design a due passi da centro storico: recupero edilizio area Ex Ciulli

Posted on 10/10/2015 by Studio Immedia Home, Investimenti e Mutui, Interior Design 0 2865

Related articles

TUTTI I DOCUMENTI CHE SERVONO PER VENDERE CASA

Per vendere la propria casa sono necessari alcuni documenti che devono essere preparati in anticipo, pena la perdita...

LEASING IMMOBILIARE. L'ALTERNATIVA AL MUTUO PER COMPRARE CASA

Il Leasing Immobiliare Abitativo oggi è una valida alternativa alla classica richiesta di concessione di mutuo che si...

RENT TO BUY PER COMPRARE O VENDERE CASA, LA NUOVA OPPORTUNITÀ

Rent to Buy è la soluzione che letteralmente significa locazione (rent) e piena proprietà (buy) ed è la risposta più...

Leave a CommentLeave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Cerca nel Blog

Archivi del Blog

Categorie Blog

Ultimi commenti

Nessun commento

QR code

Visti di recente

Nessun immobile
Confronta 0